Lavarsi i denti è un’azione con la quale fin da piccoli dobbiamo confrontarci quotidianamente. Per alcuni un momento per prendersi cura di sé stessi, per altri un gesto che nel trambusto quotidiano può sfuggire. In ogni caso, lavarsi i denti è imprescindibile per la nostra salute orale.

Per aiutarvi ad avere un sorriso più bianco, abbiamo raccolto per voi le più importanti regole da seguire in questo decalogo.

  1. Lava i denti per almeno due minuti. Metterci di meno significa lasciare sui denti dei possibili residui di placca e cibo o rischiare di macchiarli, senza contare che la fretta spinge ad aumentare la pressione sullo spazzolino per finire prima, rovinando lo smalto. Assicurati di pulire tutte le superfici dei denti. È importante in particolare lavare i denti prima di andare a letto, perché durante la notte la protezione salivare è più bassa rispetto al giorno. Se è possibile, lava i denti dopo ogni pasto per rimuovere placca e batteri.
  1. Scegli bene lo spazzolino. Nella pulizia dei tuoi denti lo spazzolino è fondamentale: non esiste uno spazzolino giusto ed uno sbagliato, ciò che conta è sceglierlo in base alle proprie necessità e allo stato di salute dei denti.
    I denti sensibili, per esempio, non gradiscono uno spazzolino a setole dure. Allo stesso modo, anche in presenza di gengiviti o piorrea lo spazzolino dovrebbe essere estremamente delicato. Anche dopo un intervento dentistico importante è fondamentale utilizzare uno spazzolino a setole morbide fino alla completa rimarginazione della ferita. Inoltre, bisogna valutare bene anche le sue dimensioni: uno spazzolino ideale dovrebbe essere piccolo quanto basta per riuscire a raggiungere tutte le superfici dentali.
  1. Lava denti lontano dai pasti. Lo sapevi che devi attendere almeno 30 minuti prima di spazzolarti i denti? Facendolo prima si potrebbe ottenere l’effetto contrario e danneggiare molto di più lo smalto, corrodendo addirittura la superficie dentale.
  2. Evita cattive abitudini alimentari. Frequenti spuntini o l’eccessivo consumo di dolci aumentano il rischio di carie. Fra tutti i dolci, le caramelle che contengono zucchero sono le più aggressive.
  1. Usa il filo interdentale. Il solo spazzolino non è efficace per rimuovere la placca tra i denti. Se si trascura l’igiene orale in questi spazi si rischiano carie, gengiviti e parodontiti. L’uso del filo interdentale è quindi molto importante, tanto quanto quello dello spazzolino.
  1. Attenzione ai collutori. I collutori convenzionali contengono alcol e altri componenti troppo aggressivi per i denti. Se vogliamo rinfrescarci e avere un buon sapore in bocca, possiamo provare a fare dei gargarismi con oli essenziali diluiti in acqua. Tuttavia, dovremo assicurarci che siano oli essenziali adatti al consumo e non essenze sintetiche nocive per la salute.
  1. Spazzola i denti verticalmente. Per essere sicuri di pulire bene i denti il movimento delle setole dello spazzolino dev’essere verticale, dalla gengiva verso il dente. Così facendo, con dei movimenti brevi e delicati potrai favorire la scomparsa della placca.
  1. Attenzione al dentifricio sbiancante. Lo sapevi che va utilizzato soltanto come trattamento periodico? Usandolo quotidianamente si rischia di andare a rovinare lo smalto dentale.
  1. Spazzola anche la lingua. La pulizia della lingua è un formidabile alleato nella lotta all’alitosi, ma non solo. La patina linguale è infatti una riserva di microrganismi capaci di influenzare la flora batterica dell’intero cavo orale. Una lingua pulita significa, quindi, un rallentamento nella formazione della placca batterica e del suo accumulo, che riduce di riflesso il rischio di carie e gengivite.
  1. Controlla regolarmente la salute della tua bocca. Per la salute di denti e gengive è molto importante effettuare un controllo dal dentista almeno una volta l’anno. Noi di Splendente siamo qui per garantire il tuo sorriso. Non trascurare i tuoi denti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *